Family

Il nuovo anno

aba

Photo by njabcs

è già iniziato da  un mese e due giorni e io non ho avuto più il tempo e, lo ammetto, certe volte nemmeno la voglia di passare sul mio blog.

Non so il vostro, ma il mio anno è iniziato di corsa, tanto per non perdere mai il ritmo, perchè chi si ferma, si sa, è perduto!

Dal 2 al 5 gennaio ho frequentato un corso a Roma per tecnici ABA.Cos’è ABA? La parola sta per Applied Behavior Analisys ovvero l’analisi applicata del comportamento, non è un metodo, non è una tecnica, è proprio una scienza del comportamento applicata per i disturbi generalizzati dello sviluppo e dell’apprendimento.

Vi rimando per una spiegazione chiara e dettagliata al sito ScuolaABA onlus.

Sia chiaro, non voglio fare il tecnico ABA per Chiara, non ho proprio il tempo materiale, ho comunque una famiglia di 5 persone da portare avanti, un lavoro, gli impegni dei figli,la scuola, la riabilitazione che Chiara fa tre volte a settimana al centro, capirete che la mia vita è già piena d’impegni così, avevo voglia solo di approfondire l’ABA, per capirlo meglio, per poter usare delle strategie magari legate al gioco, per fare un gioco finalizzato all’apprendimento.

E’ una materia a dir poco affascinante, per me poi che vengo da studi nel campo sanitario era di certo qualcosa di nuovo.

Spero di passare presto questa fase down, perchè ultimamente faccio estrema fatica a fare tutto, una fatica più a livello psicologico che altro.Chiara è imprevedibile, per giorni passiamo giornate che potrei definire ottime, per poi tornare da capo, comportamenti problema a non finire, dispetti ai fratelli che non vi dico, adesso poi ce l’ha a morte con una terapista, va a capire perchè e non vi dico le urla e quante gliene dice 🙁

Passerà anche questa, però…

Ho iniziato a leggere Se ti abbraccio non aver paura di Fulvio Ervas, bello, l’ho iniziato oggi ho bisogno si luce, di speranza, di cercare di vedere oltre, d’immaginare il futuro di Chiara, questa cosa qui è un tarlo che mi corrode piano piano, il non sapere come sarà domani.La dottoressa è molto ottimista, perché fa tanti progressi, però vi confesso che il non averla potuta iscrivere alla scuola primaria mi ha reso un po’ triste, capiamoci è per il suo bene, il fermarsi alla scuola dell’infanzia per permetterle di maturare ancora è cosa buona e giusta, ma anche il mio stato d’animo è più che lecito, dopo tutto sono una mamma, e ogni mamma vuole solo il meglio per il proprio cucciolo, nel mio caso vorrei solo un po’ di normalità.

Written by in / 2468 Views

1 Comment

  • A cosa serve la Token Economy? | Il caffè delle mamme 8 Settembre 2017 at 16:46

    […] tre anni fa partecipai ad un corso per tecnici ABA a Roma e durante gli interventi dei docenti capii cosa era in pratica la Token Economy e perché […]

    Reply
  • Fammi sapere cosa ne pensi!

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Loading Facebook Comments ...
    Follow

    Get every new post delivered to your Inbox

    Join other followers: