Blogging

Se hai un blog allora hai tempo da perdere

Se hai un blog allora hai tempo da perdere

Hai un blog?Non hai niente da fare!

Se hai un blog allora hai tempo da perdere ovvero riflessioni dopo una chiacchierata al lavoro.

L’altro giorno mentre facevo il turno di pomeriggio, sprizzavo gioia da tutti i pori e quando sto così mi viene da condividere con chiunque la lieta novella, perché la felicità come dice MammaFelice nel suo libro, è contagiosa!

Cercavo di spiegare alle colleghe profane del web che ero stata scelta per un progetto e che ci tenevo particolarmente, poi manco a dirlo dopo varie volte che quella testolina annuiva con quell’occhio perso nel vuoto, che in pratica sarebbe quella tipica espressione che faccio io quando i bambini mi raccontano per l’ennesima volta la stessa cosa che riguarda un gioco che hanno fatto, ed io cerco di mostrarmi interessata, ma ovviamente sono distratta e non ci sto capendo assolutamente nulla!

Ecco la tipa in questione ad un certo punto mi chiede “Sì ma perché hanno scelto te,cosa fai?” e lì ho cercato di riassumere il fatto che ho un blog ,ok, ho detto sito internet che blog mi sembrava già troppo astruso e che scrivo, pubblico cose mie, ricette, pensieri cose di questo tipo.

La tipa mentre s’infilava comodamente il golf e stava per andare mi dice “Io non potrei mai!Non ho mica tempo da perdere con tutte le cose che devo fare!”

Quindi care mie, cari miei se avete un blog è solo perché avete del tempo da perdere!

Questa è la vera rivelazione del 2015.

Poco conta se fate quello che vi piace, se scrivere vi appassiona, se fare belle foto degne di questo nome è la vostra mission, se cucinate dalla mattina alla sera sperimentando nuove ricette da condividere con chi vi segue con affetto, se la notte dormite poco perché avete una scadenza da rispettare e i malanni dei vostri figli non vi hanno permesso manco di toccare il tasto power del portatile, no, cari non importa niente di tutto ciò, l’unica cosa che conta agli occhi dei profani è che voi avete del tempo da perdere e loro no!

Magari è solo un hobby, una passione però cercate di farla al meglio, curate la vostra creatura come se fosse vostro figlio (per me sarebbe il quinto, inizia ad essere impegnativo!) con dedizione e amore, ma niente rimane il fatto inconfutabile che voi in quanto blog-dotati siete delle persone con del tempo da perdere, in pratica delle brutte persone.

Ovviamente alla luce di questa sacra rivelazione sono ammutolita e mi sono resa conto che l’ignoranza, intesa come  insufficiente conoscenza di una materia, è ancora purtroppo per noi troppo  imperante e che parlare di società 2.0 o 3.0, di digitalizzazione, di network, di social media, di blogger di professione e tutta quella bella roba là non è ancora alla portata di tutti e che la strada è ancora lunga, ma tanto lunga.

Written by in / 4695 Views

16 Comments

  • pollino84 8 Marzo 2015 at 10:27

    Purtroppo anche io conosco molte persone che hanno questa stessa idea ed è brutto pensando che ormai siamo nel 2015 e la tecnologia fa parte di noi!Alla fine io me ne frego, per me non è tempo perso, avere un blog mi aiuta a scrivere quello che penso e provo e perché no, anche a confrontarmi con altre persone. Tu vai avanti per la tua strada e continua a fare ciò che ti piace!

    http://mammapasciona.blogspot.it/

    Reply
    • Francesca Menghi 25 Marzo 2015 at 20:23

      Grazie cara!In effetti il mondo dei blogger è un po’ come un club privato, ci si comprende almeno tra di noi! 🙂

      Reply
  • Fabiola 6 Marzo 2015 at 20:28

    Le avrei chiesto di darmi una definizione di “tempo perso” … ma temo che la risposta sarebbe stata ancora più deprimente 😉

    Reply
    • Francesca Menghi 25 Marzo 2015 at 20:24

      Fabiola 😉 al contrario ho una collega che mi ammira tanto per tutte le cose che faccio, mi risollevo un po’ il morale almeno!

      Reply
  • Rosalba Maura 6 Marzo 2015 at 19:37

    E’ successo anche a me! Mi hanno chiesto, ma ti pagano? Aahahahah

    Reply
  • decoriciclo 6 Marzo 2015 at 18:37

    Allora anch’io ho moooooooolto tempo da perdere, perchè altrettanto ne dedico al mio blog. =)
    Ho notato anch’io che molte persone, quando sentono la parola “blog” fanno una faccia stranita e quasi diffidente… chissà perchè.
    Daniela

    Reply
  • mammaalcubo 6 Marzo 2015 at 11:28

    Ognuno “perde” il suo tempo come meglio crede: a me questo modo piace!
    Io le avrei risposto così, o forse avrei lasciato perdere come hai fatto tu… ma che tristezza 🙁

    Reply
  • Federica MammaMoglieDonna 6 Marzo 2015 at 10:36

    lunghissima…
    Io ancora non riesco a confessarmi al mio mondo infatti…

    Reply
    • Francesca Menghi 25 Marzo 2015 at 20:27

      E perché cara?Il tuo blog è bellissimo e ricco di spunti interessanti, poi già solo per il fatto che vuole trasmettere l’amore e la passione per i libri, merita di essere divulgato ai quattro venti!

      Reply
  • Maria Rosaria 6 Marzo 2015 at 00:15

    Credo sia così soprattutto in Italia, l’importanza del web e dei blog non è ancora presa in considerazione quanto all’estero

    Reply
  • Fulvia 5 Marzo 2015 at 15:09

    Penso che dare le perle ai porci sia inutile… noi blogger ben sappiamo cosa implichi, quanta dedizione, quanto tempo e quanto amore ci vogliano… Chi non capisce? Penso sia un problema loro, non nostro. 🙂

    Reply
  • CiurmaMom 5 Marzo 2015 at 13:35

    Ahahah! Facciamoci una risata e passiamo oltre, non vale la pena. Però capisco ed è anche per questo che io del mi blog/sito (ovvero il mio settimo figlio) non ne parlo con nessuno. E se i miei amici o conoscenti mi scoprono, sorrido e cambio argomento.
    Un abbraccio a tutte noi che abbiamo un sacco di tempo (e di sonno) da perdere. 😉

    Reply
    • Francesca Menghi 25 Marzo 2015 at 20:28

      Barbara come per ogni figlio che si rispetti bisogna andarne fieri e farlo sapere al mondo!

      Reply
  • Luciana 5 Marzo 2015 at 13:05

    Potrebbe essere sai! Oppure può essere che chi ha dieci minuti incastrati tra più cose da fare e ha il vizio di leggere-scrivere-comunicare-confrontars-ecc-ecc, alla fine finisce per farsi un blog! 🙂
    Chissà perché scommetto che la creatura con chi provavi a dialogare passa un sacco di tempo con telefono in mano e avrà almeno mezz’ora al giorno dedicata a facebook et similia… ma ovviamente quell’attività rientra in cose importantissime da curare! 😉

    Reply
    • Francesca Menghi 5 Marzo 2015 at 13:10

      Hai proprio ragione Luciana, ma quelle si chiamano pubbliche relazioni vuoi mettere? Non è certo tempo perso! 😉

      Reply

    Fammi sapere cosa ne pensi!

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Loading Facebook Comments ...
    Follow

    Get every new post delivered to your Inbox

    Join other followers: