Food

Chiffon Cake senza glutine e senza latte

Chiffon Cake senza glutine e senza latte

 

La chiffon cake senza glutine e senza latte è la mia prima chiffon cake in assoluto, e vi confesso non sarà nemmeno l’ultima!

Era già diverso tempo che osservavo sul web questo tipo di torta, l’idea di fare una torta altissima e soffice al tempo stesso mi ha sempre affascinato, però ero mancante di uno strumento indispensabile, il famoso stampo da chiffon cake o angel food.

Finalmente l’altro giorno mi sono decisa, l’ho ordinato su Amazon e giusto mercoledì mi è arrivato.

La sua caratteristica principale è quella di essere dotato di piedini, fondamentali per la buona riuscita della chiffon cake e poi non deve essere né imburrato né infarinato, comodo a dir poco.

Una volta cotta in forno bisognerà capovolgere il dolce e farlo raffreddare a testa in giù in pratica, vi confesso che la mia chiffon cake era pure più alta quindi ho dovuto ingegnarmi e appoggiare i piedini su tre pezzi di Lego per mantenerla ancora più sollevata e permettere così il passaggio di aria.

Dopo tutte queste chiacchiere passiamo alla ricetta, io ho preferito farla meno dolce, non amo i dolci stucchevoli, voi potete anche aumentare la dose dello zucchero di un 20-30 grammi ed aggiungere di conseguenza un 10 cc di acqua in più.

Ingredienti per la chiffon cake senza glutine e senza latte

150 g di farina di riso finissima, io ho utilizzato NutriFree

50 g di amido di tapioca, ho utilizzato Molino Rossetto

150 g di zucchero semolato

4 uova

80 cc di olio di riso

120 cc di acqua di acqua tiepida

1 bustina di cremor tartaro

1 cucchiaino raso di bicarbonato

1 pizzico di sale

1 cucchiaio di estratto di vaniglia

Se cercate chiffon cake sul web vi si aprirà un mondo, troverete la storia di questo dolce, il metodo di preparazione corretto, questa è la mia versione, ho utilizzato la planetaria, ma vanno benissimo anche delle buone fruste elettriche.

Per prima cosa ho montato a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale utilizzando la frusta a filo, velocità massima per 5 minuti, li ho tolti dalla ciotola della planetaria e li ho messi da parte.

Ho setacciato le farine con il cremor tartaro e il bicarbonato, ho aggiunto lo zucchero, ho creato tipo una fontana e poi ho aggiunto gli ingredienti liquidi, i tuorli delle uova, l’olio di riso, l’estratto di vaniglia e l’acqua tiepida.

Ho fatto andare la planetaria con la frusta a filo a velocità 4 per un paio di minuti, giusto il tempo di amalgamare bene gli ingredienti tra loro.

Ho tolto la ciotola e ho unito al composto un paio di cucchiai di albumi a neve utilizzando una spatola, unite poi il resto degli albumi un po’ alla volta, avendo l’accortezza di smontare il composto.

Prendete poi lo stampo della chiffon cake e senza imburrarlo e infarinarlo versateci dentro il composto, cuocete poi in forno statico a 160 gradi per 1 ora.

Una volta cotta, capovolgete lo stampo e fate raffreddare il dolce completamente.

Una volta freddo con l’aiuto di un coltello staccatelo prima dalle pareti, poi visto che lo stampo è formato da due parti, potete poi staccare la base sempre con l’aiuto della lama di un coltello.

Spolverizzate poi di zucchero a velo, per una versione più golosa realizzate una glassa bianca o al cioccolato.

Che ve ne pare? Vi dirò che è sparita in mezza giornata e io che l’avevo fatta per me per la colazione della mattina!

Mi toccherà farla di nuovo, magari in un’altra versione.

 

 

 

Written by in / 3101 Views

No Comment

Fammi sapere cosa ne pensi!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading Facebook Comments ...
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: